Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Cani in viaggio !

Meno di un mese e  inizieranno le vacanze invernali. Per noi che abbiamo in famiglie dei pelosetti spetta organizzarci bene. Dobbiamo pensare a tutto: viaggio, albergo o parenti, mangime, giocatoli, trasportini o no…tutto proprio come per i figli. E si, per poter viaggiare sereni noi e il nostro amico a quattro zampe un po’ di accorgimenti sono necessari. 

Viaggiare-con-il-cane-taccoepuntablog

Per un cane, soprattutto di taglia più grande, l’auto è il mezzo migliore per viaggiare: è più comoda rispetto a treno o aereo e il padrone può gestire facilmente il viaggio anche tenendo conto delle sue esigenze. Tutte le razze, possono viaggiare in macchina senza problemi: il regolamento del codice della strada consente il trasporto di qualunque cane purché non sia un pericolo. Se non si rispetta l’articolo 169 del Codice della strada, la multa prevista va da 68, 50 euro ad un massimo di 275,10 euro. In più è prevista la detrazione dei punti sulla patente.
Ma cosa dice questo articolo?
L’articolo 169 afferma che:
“(…) è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.“

viaggiare con il cane-taccoepunta

Attenzione però: se per noi la vacanza è solo piacere, per un animale abitudinario come un cane può essere fonte di stress, a cominciare dal tragitto per arrivare alla meta.

Cani in viaggio !

Durante il tragitto, anche gli animali, come i bambini e qualche adulto, possono soffrire di mal d’auto. Come ce ne accorgiamo? Il cane sta male non solo se vomita ma anche se in macchina è molto agitato, ansima, ha salivazione eccessiva. Per prevenire il malessere è bene far viaggiare il cane a stomaco quasi vuoto. L’ideale è dare l’ultimo pasto fino a tre ore prima della partenza: in questo modo l’animale ha già digerito e non avrà subito fame. Se, comunque, sapete già che il vostro amico a quattro zampe soffre regolarmente di nausea, procuratevi un farmaco apposito da ingerire prima di salire in auto.
I padroni di tutti i cani dovrebbero, poi, badare a qualche accorgimento, in particolar modo se il viaggio è lungo, superiore alle due ore:

LEGARE IL CANE CON LA CINTURA DI SICUREZZA


Il cane non deve mai stare libero all’interno dell’abitacolo. Il fatto che sia sistemato sui sedili posteriori non significa che sia in sicurezza. Le azioni dell’animale restano infatti sempre imprevedibili.

LA SISTEMAZIONE IDEALE E NEL BAGAGLINO

Viaggiare-con-il-cane-taccoepuntablog
Il cane non deve mai stare libero all’interno dell’abitacolo. Il fatto che sia sistemato sui sedili posteriori non significa che sia in sicurezza. Le azioni dell’animale restano infatti sempre imprevedibili.

viaggiare con il cane-taccoepunta

PER I PICCOLI CANI USARE IL TRASPORTINO

viaggiare con il cane-taccoepunta
Il cane non deve mai stare libero all’interno dell’abitacolo. Il fatto che sia sistemato sui sedili posteriori non significa che sia in sicurezza. Le azioni dell’animale restano infatti sempre imprevedibili.

viaggiare con il cane-taccoepunta
Innanzitutto, qual è il modo migliore per trasportare il cane in auto?
Il proprietario deve scegliere in base alle abitudini e alle esigenze del proprio animale. Durante un viaggio lungo sarebbe meglio evitare di lasciare il cane libero in macchina, sia dietro che nel bagagliaio. In questo modo l’animale è poco protetto e potrebbe dar fastidio al guidatore saltando davanti.  Il trasportino è il sistema migliore e più comune. Al contrario di quello che si potrebbe pensare, è in genere molto amato dai cani perché ricorda loro una tana dove rimanere riparati.  Dopo averlo comprato, portate il trasportino in casa, fatelo vedere all’animale, mettete dentro qualche croccantino. L’ideale è cominciare a sistemarlo in auto e farglielo provare senza avviare la macchina. Poi è bene fare qualche primo viaggio, molto breve, verso una meta piacevole, come il parco vicino a casa. In questo modo il cane impara ad associare il trasportino a una sensazione positiva e il tragitto per la vacanza sarà per lui meno traumatico. Sia che scegliate la cintura o la rete divisoria, comunque, abituate il cane prima del viaggio: fate qualche giro di prova, magari insieme al loro giochino preferito, e poi premiatelo con un croccantino.

NON LASCIARE COMPLETAMENTE CHIUSI I FINESTRINI

Per viaggiare insieme agli amici a quattro zampe è fondamentale rispettare alcune regole per non creare disagi e pericoli per cani e passeggeri. La prima fondamentale indicazione è non lasciare mai i finestrini completamente chiusi e fare in modo che filtri sempre un po’ d’aria dall’esterno. Attenzione alla temperatura in auto !I cani non sudano, come noi, e si surriscaldano più facilmente, soprattutto le razze a pelo lungo, i cani più anziani o i cuccioli. È bene dunque tenere l’abitacolo al fresco senza esagerare però con l’aria condizionata, che può essere dannosa agli animali come all’uomo, ed evitando di spalancare completamente i finestrini: il cane potrebbe saltare fuori, se non legato, e rischiare di contrarre una fastidiosa otite. Un piccolo spiraglio è sufficiente. Portate con voi, oltre a guinzaglio e museruola, anche la sua ciotola con un po’ di acqua fresca. All’incirca ogni due ore, bisognerebbe fermarsi per una sosta: è probabile, purtroppo, che il tempo per arrivare a destinazione raddoppi. Ma se decidete di portare il cane con voi, dovete cercare di rispettare anche le sue esigenza. A ogni fermata, se possibile, fate scendere il cane: Fategli fare i suoi bisogni e una breve passeggiata, poi dategli da bere. Niente cibo, invece, a meno che sia proprio necessario se il viaggio è molto lungo. In tal caso preferite alimenti secchi o un po’ di crocchette, lasciate perdere zuppe e cibo umido.

MAI CON IL MUSO FUORI DAL FINESTRINO

viaggiare con il cane-taccoepunta

Il cane, soprattutto d’estate, potrebbe voler affacciarsi dal finestrino. Agli amici a quattro zampe piace prendere l’aria sul muso e intanto guardarsi intorno: attenzione però, questa posizione potrebbe risultare molto pericolosa sia per l’animale, sia per persone esterne alla vettura, motociclisti in primis.

MAI AVERE IL CANE IN BRACCIO MENTRE SI GUIDA

viaggiare con il cane-taccoepunta

Il cane, potrebbe essere di ostacolo se si dovesse affrontare una manovra improvvisa. Oppure , liberarsi, scendere e finire tra i pedali mettendo nei guai chi guida.

MAI LIBERO ANCHE SE SUI SEDILI POSTERIORI

Altro errore è tenere il cane a fianco a sé sul sedile anteriore. Soprattutto se libero. Potrebbe smuoversi sconsideratamente e essere di grave intralcio per chi guida. E in caso di frenata brusca rischierebbe di subire grossi danni. Anche il fatto che sia sistemato sui sedili posteriori non significa che sia in sicurezza. Le azioni dell’animale restano infatti sempre imprevedibili. Lo dice anche la legge. L’imprevedibilità dei suoi movimenti rischierebbe di mettere in pericolo tutti i viaggiatori. Il cane osserva dal finestrino quello che gli sta intorno e per motivi a noi sconosciuti potrebbe agitarsi notevolmente. Resta poi il capitolo igiene: in questa situazione il «tappeto» di peli è inevitabile e nel caso di sedili in stoffa potrebbe generarsi cattivo odore permanente.

PROGRAMMA LE PAUSE

viaggiare con il cane-taccoepunta

È fondamentale fargli fare qualche piccola passeggiata, per permettergli di allungare un po’ le zampe ed evitare così che si annoi o si innervosisca. Se ti fermi su un’autostrada, devi assolutamente tenerlo al guinzaglio per la sua sicurezza.

 

ACCESSORI PET

viaggiare con il cane-taccoepunta viaggiare con il cane-taccoepunta viaggiare con il cane-taccoepunta

Porta con te tutti gli accessori per il cane quando devi affrontare un lungo viaggio in auto. Fai in modo che si senta a proprio agio mettendogli la cuccia o delle coperte morbide sulla base; prepara inoltre dell’acqua, bocconcini, collare e guinzaglio, oltre ai suoi giocattoli masticabili preferiti e qualche sacchetto di plastica per le feci.

GIOCATTOLI MASTICABILI

viaggiare con il cane-taccoepunta

Metti alcuni giocattoli masticabili sulla parte posteriore dell’auto insieme al cane per tenerlo occupato. Non dargli però delle ossa o del cibo perché potrebbe sentirsi male e vomitare. Non sono consigliati neppure i giocattoli che emettono squittii, perché possono disturbarti parecchio quando sei alla guida.

NON LASCIARLO IN UN’AUTO PARCHEGGIATA (DURANTE UNA GIORNATA TORRIDA )

viaggiare con il cane-taccoepunta

Il cane può soffrire di un colpo di calore molto rapidamente, rischia anche di morire se si trova in un veicolo parcheggiato in queste condizioni; per la sua sicurezza, non lasciarlo mai incustodito in auto nelle giornate calde neppure per un minuto. Se prevedi di fermarti per un periodo più lungo, per esempio devi aspettare in una lunga coda per il tuo pasto, lega il cane all’ingresso del locale (appena dentro o fuori la porta) in un punto da cui possa vederti; in questo modo, almeno non rimane al caldo mentre ti aspetta. Assicurati di legarlo con un nodo sicuro affinché non scappi sulla strada. Facendo un nodo stretto è anche meno probabile che qualcuno possa rubarlo.

EVITA DI CONFORTARLO SE LO VEDI PIUTTOSTO AGITATO

viaggiare con il cane-taccoepunta
Se lo consoli, come sarebbe naturale, in realtà rinforzi la sua convinzione che sta succedendo qualcosa di male; fai invece del tuo meglio per mantenere la calma e comportarti in maniera normale, prestando attenzione ai suoi segnali per capire se si tratta di vera angoscia o invece solo di disagio.
Premialo una volta arrivati a destinazione
Fagli fare subito una lunga passeggiata non appena siete arrivati; dagli qualche bocconcino, rassicuralo e lodalo molto per essere riuscito ad affrontare tutto il viaggio.

TARGHETTA E DOCUMENTI

viaggiare con il cane-taccoepunta

Fagli indossare la targhetta identificativa quando devi fare un lungo viaggio. Indipendentemente da come l’hai addestrato, c’è sempre il rischio che possa uscire dall’auto e scappare; assicurati quindi che sia possibile identificarlo nel caso si allontanasse durante il tragitto. Per viaggiare all’interno dell’Unione Europea, dal 1° ottobre 2004 è necessario il passaporto europeo per cani, gatti e furetti. Un passaporto simile al nostro, con la copertina di cartone plastificato blu cobalto, con al centro l’emblema dell’Europa, cioè la corona con le stelle dorate. Muniti di questo documento di identità, i nostri amici non avranno più nessun problema a spostarsi con i loro proprietari; potranno fare le vacanza all’estero e non sarà necessario sistemarli nelle pensioni specializzate, oppure da amici e parenti.
Il passaporto contiene, in inglese e nella lingua nazionale, tutte le informazioni anagrafiche e soprattutto sanitarie del proprio animale: identità del cane, numero di microchip o tatuaggio (quest’ultimo consentito fino al 2011), data della vaccinazione contro la rabbia e la data entro la quale deve essere effettuato il successivo richiamo, eventuali altre vaccinazioni. La profilassi per la rabbia rappresenta l’unica profilassi obbligatoria per passare il confine. Attraverso il documento, le autorità sanitarie identificheranno l’animale così come il suo padrone, e potranno avere la certezza che Fido sia stato sottoposto alla vaccinazione contro la rabbia. I servizi veterinari delle AA.SS.LL. rilasceranno il passaporto solo dopo 21 giorni dall’effettuazione della vaccinazione antirabbica. Si ricorda che per la data del richiamo fa fede l’indicazione fornita dalla casa produttrice del vaccino.

viaggiare con il cane-taccoepunta

 

CONSIGLI

Se il cane ha una coperta o un telo preferito, assicurati di portarlo con te per offrirgli conforto durante il viaggio.
Le prime volte porta il cucciolo in auto a stomaco vuoto, dandogli da mangiare 2-4 ore prima del viaggio; fare diversi viaggi senza nausea è incredibilmente utile per evitare che sviluppi la cinetosi.
Se devi affrontare un viaggio più lungo di 24 ore, cerca in anticipo un hotel che accetta animali, in modo che entrambi possiate riposare.
Ricorda di portare i sacchetti per raccogliere i suoi escrementi durante il tragitto.
Sii paziente, gentile e affettuoso con il tuo amico scodinzolante; viaggiare è stressante per lui come lo è per te!
Non permettergli di tenere la testa fuori dal finestrino; i residui di polvere potrebbero entrargli in un occhio o, in caso di incidente o di una frenata brusca, l’animale potrebbe addirittura volare fuori dal finestrino.
Fai in modo che defechi prima di partire, per minimizzare il rischio che possa sporcare l’auto, oltre al fatto che riduci le probabilità di dover cercare qualche posto in cui possa soddisfare i propri bisogni fisiologici.

viaggiare con il cane-taccoepunta

 

 

 

 

 

 

kiss, kiss with love Francy!
signature
share

No Comments Yet.

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!