Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Cracco , per Amatrice !

 Care amiche, ormai negli ultimi anni ci siamo appassionate quasi tutte ai programmi di cucina : surfiamo da una rete all’altra con una velocità inaudibile,  litighiamo con i mariti sulla preparazione, conosciamo tutti gli  orari delle trasmissioni, i nomi dei concorrenti e prima di tutto i nomi dei CHEF . Tra questi oggi vi parlerò di uno dei più fighi, (anche se i miei preferiti sono  altri due)Sua Signoria, Carlo Cracco.  

Cracco , per Amatrice !

Immaginate un giorno qualunque, annoiate e stanche  della vita di banchiere, uscite nella  pausa pranzo e trovate  ai fornelli lo chef stellato Carlo Cracco! WAOO, vi potete sentire quasi miracolate!

Cracco , per Amatrice !

Oggi insieme ai cuochi di Ellior, chef Cracco prepara  un pasto solidale nel nuovo ristorante aziendale di BNL Gruppo BNP Paribas a Roma. Il severo giudice di Masterchef , alla guida di Hell’s Kitchen è sceso in campo in prima persona per aiutare la ricostruzione dell’istituto alberghiero di Amatrice temporaneamente trasferito a Rieti. La sua proposta di menu: l’amatriciana rigorosamente con il guanciale e il pecorino, come la tradizione vuole. Le lenticchie per il contorno di legumi sono rigorosamente quelle di Castelluccio. Nel tagliere di salumi, il prosciutto è di Norcia. Che si può desiderare di più… non parliamone delle grupies, che normalmente non mangiano mai, sono eternamente a dieta, oggi tutte sono diventate fameliche, boh, chi sa come mai questo appetito  ritrovato?

 

Oggi la pausa pranzo diventa un’esperienza di gusto per tutti i dipendenti BNL. Cerchiamo di lavorare per recuperare il disagio che i ragazzi vivono. Lo facciamo attraverso i prodotti della terra che tutti noi utilizziamo in cucina, per cui un piccolo accento in più su questi prodotti che invito ad acquistare per aiutare allevatori e agricoltori – dice Carlo Cracco – È un modo per far sì che nessuno si sposti e nessuno debba lasciare la terra e quei paesi per migrare in altre località. È fondamentale che rimangano lì perché lì c’è l’unicità di quei prodotti conosciuti in tutto il mondo. Noi abbiamo il dovere di aiutare quella gente, una forma di ringraziamento per quello che hanno fatto: ci hanno regalato delle materie preziosissime e di grande qualità. Per questo io sono qui, per rilanciare un messaggio non solo di solidarietà ma anche di acquisto consapevole. Scegliete i prodotti del Centro Italia.
  ” fanpage.it ” Roma

Cracco , per Amatrice !

Che dire, bella iniziativa anche se la mia perplessità rimane! Sarà o non sarà farina di suo sacco ? Di quanto detto da Daria Bignardi  qualche anno fa, nell’emissione Invasioni Barbariche ” il sacco di Cracco ha la bocca meno larga di quanto ci si aspetterebbe…

kiss, kiss with love Francy!
signature
share

No Comments Yet.

What do you think?

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!