Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Quanti tipi di pantaloni femminili conoscete ?

Select the gallery type

Il pantalone – conquista che influenzò profondamente la mentalità femminile  e per la quale ci vollero i due terribili conflitti del Novecento perché la gente cominciasse ad abituarsi al nuovo indumento. Oggetto di grande polemiche e contestazioni attraverso i decenni oggi rappresenta un capo d’abbigliamento indispensabile. Come sarebbero le nostre giornate senza un paio di jeans ? Vero che non potete immaginare ? 

 

Ma voi, care amiche quanti tipi di pantaloni femminili conoscete?

taccoepuntablog

Abbiamo sentito più di una volta termini strani con quale le fashioniste chiamavano dei pantaloni ,tipo: baggy, chinos, fuseau ,culotte o a carotta …e come me probabilmente vi siete chieste; Ma che roba sono? Oggi ho fatto i compiti e ho trovato un numero ampio di modelli con nomi diversi, che spesso appartengono ad una variazione del modello base. Il pantalone può avere varie lunghezze, da corto, a mezza gamba, a sotto il ginocchio, a mezzo polpaccio e così via, ogni forma e lunghezza dà origine ad una tipologia diversa di pantalone. Vediamone alcuni tipi  e come essi vengono soprannominati e attraverso la loro immagine ne riconosciamo le caratteristiche:

Pantaloni a sigaretta

taccoepuntablog- pantaloni a sigaretta - quanti-tipi-di-pantaloni-femminili-conoscete


Sono i pantaloni regular o pantaloni a gamba dritta. Si tratta di pantaloni dal taglio dritto, affusolati con  la gamba si stringe verso il fondo, quindi non svasati e non stretti, che sono modellati sulle linee femminili, esaltando in particolare chi è magra e snella. Stanno bene con qualsiasi tipo di scarpa, anche le ballerine.  Possono essere anche a vita bassa. . All’orlo hanno uno spacchetto o una zip per infilarli con maggior comodità. Capo d’abbigliamento femminile e maschile. Consiglio : assolutamente vietati a chi ha anche solo un accenno di rotolo di grasso intorno alla vita

Pantaloni skinny

taccoepuntablog- pantaloni skinny - quanti-tipi-di-pantaloni-femminili-conoscete
Sono la variante estrema dei pantaloni a sigaretta, e oltre ad essere particolarmente aderenti, si stringono alla caviglia. Adatti solo alle donne magrissime, con busto alto e gambe lunghe.

Boyfriend jeans

taccoepuntablog- pantaloni boyfriend - quanti-tipi-di-pantaloni-femminili-conoscete taccoepuntablog- pantaloni boyfriend - quanti-tipi-di-pantaloni-femminili-conoscete
Spesso viene descritto come “Relaxed fit”. Sono i preferiti di Katie Holmes o Victoria Beckham, come saprete. Si tratta dei jeans  maschili,  che vengono rubati dal suo armadio e diventano il nostro capo basico per eccellenza, quello che ci fa sentire comode e sexy insieme. Jeans comodi e non attillati, hanno la gamba dritta e sono larghi su cosce e fianchi. Consiglio: se siete curvy, portare pantaloni da uomo vi farà sembrare più magre ma dovrete indossarli con décolleté o tacchi alti per slanciare la gamba e smorzare i fianchi larghi.

Pantaloni a carota


Ampi su fianchi e cosce, scendono sfiancati sulle gambe. Vanno bene a chi ha la cosi detta  forma a pera praticamente fianchi larghi e le cosce abbondanti ma con  la vita sottile e poca pancia. Possono essere abbinati ad una classica t-shirt, ad una camicia attillata, infilata dentro il pantalone.  Consiglio: Mai  abbinarli ad una maglia lunga.

Hip-Huggers

taccoepuntablog- pantaloni a vita bassa- quanti-tipi-di-pantaloni-femminili-conoscete
Pantaloni a vita bassa  che scende sui fianchi anziché raggiungere l’ombelico, estremamente aderenti sul sedere e sulle cosce, svasati leggermente sulle gambe. I pantaloni a vita bassa, manco a dirlo, non stanno bene a chi ha la pancia, fatte attenzione soprattutto alla forma. Se desideri stare bene con la vita bassa, compra il pantalone di una taglia in più., per evitare l’effetto zampogna. Consiglio: se avete appena appena più di 14 anni copritevi l’ombelico con un top lungo.

Cargo

taccoepuntablog- pantaloni cargo- quanti-tipi-di-pantaloni-femminili-conoscete
Pantaloni multi tasche, spesso in tessuto tech, in stile militare. Di solito hanno la coulisse in vita, grandi tasche laterali. Vengono chiamati anche “Marlene”. Questo modello è particolarmente adatto a donne con cosce robuste. Non sono particolarmente adatti a chi ha i fianchi larghi perché allargano la figura ma, se ben sfiancati, smorzano quest’effetto.
In generale i pantaloni cargo allungano la gamba e, se indossati con i tacchi alti, slanciano la figura. Se non dovete andare in Safari o in qualche gita in montagna, meglio evitarli. Se proprio non potete farne a meno, sceglieteli fluidi, e indossateli con un paio di sandali gioiello raso terra, o persino con le infradito.

Pantaloni bootcut – jeans bootcut

heidi-klum-in-jeans-at-lax-airport_taccoepuntablog- pantaloni bootcut- quanti-tipi-di-pantaloni-femminili-conoscete
Hanno la gamba leggermente svasata dal ginocchio in giù, hanno una svasatura finale in modo tale da poter indossare comodamente gli stivali sotto i pantaloni. Questo taglio risalta le curve femminili, alleggerisce la gamba un po’ formosa e i fianchi larghi e allunga le gambe corte. Evidenziano le figure particolarmente abbondanti quindi li consigliamo alle figure slanciate. Se optate per i Bootcut, potete indossare anche scarpe pesanti: stivali, tronchetti, e ovviamente una bella cintura, visto che questi pantaloni hanno di solito degli ampi passanti in vita. Consiglio: se hai una silhouette femminile, indossali con una maglia lunga o una tunica. Abbinali a tacchi alti che slanciano la gamba. Questo è uno stile molto fashion.
Una figura snella può indossare questi jeans ad un top attillato e una giacca corta.

Pantaloni a zampa di elefante

heidi-klum-in-jeans-at-lax-airport_taccoepuntablog- pantaloni - zampa -quanti-tipi-di-pantaloni-femminili-conoscete
Hanno la gamba svasata dal ginocchio in giù. La particolarità è, a differenza dei Bootcut, nascondono completamente la scarpa. Sono anche chiamati pantaloni a campana (dal loro corrispettivo inglese Bell-bottoms), o pantaloni twist. Se scegliete questo modello Anni 70, è necessario tanto rigore nella scelta del look: una semplice t-shirt di cotone è la scelta migliore.

Pantaloni palazzo

maglione oversize -taccoepuntablog
I pantaloni a palazzo sono ampi, ingombranti. Scendono dritti e larghi fino al fondo della gamba, mentre invece sottolineano un bel fondoschiena: per questo sono belli su chi ha un po’ di forme, e non vanno bene su chi ha il sedere piatto. Vanno bene per tutte le ragazze normo peso: né troppo magre, né troppo curvy.  Consiglio: se siete bassine, dovete portarli con i tacchi.

Pantaloni chinos

pantaloni chinos-taccoepuntablog-quanti tipi di pantaloni femminili conoscete
Sono i pantaloni di tela beige – kaki , dal taglio maschile, con le pinces sul davanti e la vita larga. In origine erano indossati dai militari dell’aviazione americana. Sono somiglianti ai pantaloni a carota, se non che scendono dritti sulla gamba, e spesso hanno una piega maschile. Si possono quindi facilmente arrotolare alla caviglia e usare con i tacchi altissimi, o anche con le stringate maschili. E stanno benissimo alle ragazze curvy. Si possono indossare in modo sportivo con sneakers e T-shirt che più elegantemente con mocassini e camicia per un  look maschile o possono essere portati con un top ultra femminile.

Pantaloni blusanti

pantaloni blusanti-taccoepuntablog-quanti tipi di pantaloni femminili conoscete

Sono pantaloni generalmente con elastico largo in vita, gamba larga ripresa in fondo con coulisse, elastico o altri sistemi di allacciatura.

Pantaloni baggy 

pantaloni blusanti-taccoepuntablog-quanti tipi di pantaloni femminili conoscete

Pantaloni molto larghi, dal cavallo basso, indossati dai giovani. Questa moda parte dai quartieri di New York, dove gli skaters per muoversi in liberta durante le loro acrobazie indossavano calzoni ampi e sformati. Diventati anche la divisa rapper contestation .

Pantaloni all’odalisca o saroual

pantaloni all-odalisca-taccoepuntablogMorbidi, a vita bassa, stretti alla caviglia con un elastico o con un bottone. L’orlo ha quindi un effetto rigonfio. Tipicamente usati in Sahara , che negli anni ottanta del secolo scorso hanno ispirato diversi stilisti per la realizzazione di pantaloni di influenza etnica.

Pantaloni a trombetta

pantaloni all-odalisca-taccoepuntablog

Molto aderenti si allargano alla caviglia. Prendono il nome dallo strumento musicale in quanto ne imitano la forma.

Pantaloni Capri o  pantalone alla pescatora / corsara

pantaloni all-capri-taccoepuntablog
Aderenti e corti si fermano sotto al ginocchio, con spacchetto all’orlo. Molto di moda negli anni ’50, prendono il nome dal celebre luogo turistico italiano dove una giovane donna si ispirò ai pantaloni dei pescatori capresi per disegnare il suo primo paio di pantaloni alla pescatora. Nati dall’ esigenza delle donne del luogo e delle turiste di camminare sul bagnasciuga senza bagnarsi l’orlo. E proprio sull’isola che elegantissime ragazze indossano i pantaloni creati da Emilio Pucci .Ed è Brigitte Bardot, tra le frequentatrici più famose dell’isola, a lanciarli in tutto il mondo. Squisitamente femminili ritornano di gran moda alla fine degli anni ’90, in materiale tecnico, spesso elasticizzato.  Prada li lanciano  nella versione sport ed è un successo clamoroso.

Pantaloni salopette

pantaloni salopette-taccoepuntablog

Tipologia originalmente da lavoro o per il tempo libero ,incrocio fra una tuta e i pantaloni, in cui la parte anteriore si prolunga verso l’alto in una pettorina sostenuta da bretelle .

Pantaloni alla zuava knickerbockers.


Corti, si fermano al ginocchio, dove vengono allacciati con un bottone o con una fibbia. D’origine maschile e sportiva fanno ormai parte del guardaroba femminile.

Pantaloni da torero


Aderentissimi, si fermano al ginocchio. Sono caratterizzati dal punto vita molto alto che sale a metà busto. Vengono indossati dai toreri durante le corride, ma spesso la moda li porta in passerella.

Pantaloni culotte

Pantaloni culotte -taccoepuntablog

Retró e moderni allo stesso tempo si spossano bene a tantissimi look. Rappresentano una fusione tra due modelli -quello a palazzo e i Capri -perché l’occhio si concentra sulle caviglie e scarpe mettendo in secondo piano la forma delle gambe. Sono perfetti per chi la le natiche poco voluminose, per chi ha il lato B piatto e piccolo e per chi ha un punto vita non perfetto. Consiglio: se non siete molto alte  scegliete il modello a vita alta con gamba dritta e non scampanata fino a caviglia di colore più scuro della scarpa che dovrà essere nude e affusolate. I pantaloni culotte stano bene anche con le scarpe basse -tipo stringate per un look più maschile, con le ballerine come Audrey Hepburn, con i sandali come Jackie O perché hanno molto carattere anche senza aver bisogno dei tacchi alti .

 Pantaloni culotte-taccoepunta blog

Pantaloni pinocchietto

sono pantaloni aderenti che arrivano al ginocchio . Vengono definiti tale per il chiaro riferimento a quelli indossati da Pinocchio  il protagonista della favola di Collodi.

Hot pants –  shorts


Termine inglese per descrivere calzoncini femminili molto corti, lanciati negli anni Settanta.

Pantaloni legati a attività

Pantaloni jodhpurs o cosi detti alla cavallerizza 

Sono pantaloni per l’equitazione. Sono molto voluminosi nella zona esterna delle cosce e  si stringono progressivamente verso la caviglia, risultando bene aderenti. Spesso hanno un rinforzo da applicazione daino nell’interno coscia e sulle ginocchia.  In materiale elasticizzato, con tasche a filo orizzontali chiuse da piccole zip. Scendono aderenti per infilarsi dentro agli alti stivali. Consiglio: tenete fede al look da cavallerizza, indossandoli con gli stivali fino al ginocchio.

Pantaloni da sport, jogging


Sono i classici pantaloni da tuta, in cottone elasticizzato, felpati, elastan, viscosa o tessuti tecno che permettono la fuoriuscita del sudore all’esterno in modo che il corpo non si impregna d’acqua. Possono essere usati  sia durante l’attività fisica, sia per godervi momenti di relax nella vostra abitazione.

Pantaloni fuseaux – pantaloni da sci


Aderenti come una seconda pelle, sono realizzati in tessuto elasticizzato o in maglia. Scendono lungo la gamba fasciandola per fermarsi alla caviglia stringendola. Nella versione sportiva hanno una staffa che si appoggia sotto al piede, per renderli più affusolati. Capo d’abbigliamento femminile

Pantaloni mimetici  militari


Pantaloni a cucitura specifica ad U sui glutei e con delle grandi tasche sui fianchi.

ULTIMA MODA

Il fashion diktat dell’Autunno Inverno 2017-2018 non è mai stato così chiaro. E dalle passerelle arrivano le ispirazioni più belle per rinnovare il nostro guardaroba. Il trend di stagione li vuole rigorosi e maschili – come li abbiamo visti da Ralph Lauren, Victoria Beckham, Jacque o da Max Mara, sfoggiati in versione tailleur da perfetta workwear lady –

taccoepuntablog taccoepuntablog

taccoepuntablog taccoepuntablog

o talmente ampi e morbidi da sembrare quasi una una gonna come quelli di PORTS, PECORARO,PASKALtaccoepuntablog taccoepuntablog taccoepuntablog

 

Vedete per esempio quelli rosa chiaro di Valentino, così soft e femminili da essere in cima alla nostra top list.

taccoepuntablog

Sono da sera, neri e a vita alta da Isabel Marant;

taccoepuntablog

extra size da CHLOE

taccoepuntablog

o dal mood casual, a vita bassa e rigorosamente di velluto secondo Miuccia Prada.

taccoepuntablog

 

I quadri regnano sovrani dai pantaloni FENDI

taccoepuntablog

al modello tartan chic di Tory Burch.

taccoepuntablog

Chanel ne propone una versione boysh e cropped ma sempre molto elegante,

taccoepuntablog

mentre quelli in lana di MISSONI

taccoepuntablog

E non mancano nemmeno i modelli di pantaloni larghi che strizzano l’occhio allo streetwear e ai trend più cool di stagione. Ci riferiamo a quelli visti in passerella da Ermanno Scervino, in rosso fiammante e larghi tipo tuta.

taccoepuntablog

Quest’inverno, insomma, prendiamocela comoda e relaxed… questi sono i pantaloni perfetti per tutte noi!

 

 

 

 

 

 

 

kiss, kiss with love Francy!
signature
share

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!