Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Rocher di caprino con grissini croccanti su un letto di crema di zucca !

Ciao amici,  oggi Istagram mi ha dato una bella notizia volevo condividerla con voi e soprattutto fare un omaggio al grande Chef Cannavacciuolo, riproponendo una ricetta che l’ho visto preparare in una delle sue emissioni televisive, ” rocher di caprino con grissini croccanti su un letto di  crema di zucca”!  

Oggi il suo “Cannavacciuolo Cafè & Bistrot ” ha ricevuto il primo cappello.

 Parliamo del cafè /bistrot di Novara che da come spiega la critica, ha regalato una nuova vita al glorioso teatro Coccia. Il locale si presenta su due piani : al pianterreno il bar, con vista sulla pasticceria per colazioni, aperitivi, piatti veloci, mentre ai  piani superiori e nella bella terrazza che dà sulla piazza c’è il ristorante.

Le proposte sono delle versioni semplificate dei piatti ” mediterraneo-campani ” tipici del pensiero dello chef Cannavacciuolo con qualche tocco di “piemontesità”.
Sono piatti piacevoli e stimolanti come la pizza di scarola e burrata, le tagliatelle di grano arso con ricci e tarallo, l’agnello in tre cotture con maionese di nocciole e agretti, tutto presentato in due menu da 60 a 75 euro ,intorno ai 50 alla carta .

A dirigere la pasticceria del” Cannavacciuolo  Cafè & Bistrot “,  lo Chef Antonino ha voluto Kabir Godi, maestro pasticciere con un curriculum invidiabile che ha lavorato al Hotel Principe di Savoia di Milano, oltre a ricoprire la veste di responsabile della cioccolateria di Peck e poi capo della pasticceria Cova di via Montenapoleone, tutto prima di approdare a Orta al Villa Crespi.

Vi chiederete se il tocco dello chef è presente ? Si è presente letteralmente in ogni portata, grazie alla personalizzazione dei piatti con un disegno che rappresenta proprio la sua “manata ” come lo sostiene proprio lo lui.

Una cucina dove la “trasparenza” vera propria  è importante, una cucina a vista al piano terra con una porta a scomparsa di vetro per collegarsi al teatro. Come dice lo chef con la sua semplicità non semplice, “io sono pulito.. non ho niente da nascondere”.

Rocher di caprino-taccoepuntablog

La terrazza che dà sulla piazza trasmette armonia e serenità grazie alle decorazioni con piante aromatiche come la salvia insieme ai graziosi divanetti, tutto perfetto per una aperi-cena ,visto che è di moda tra i piemontesi o un cocktail con gli amici prima di cenare.

Parlando dei suoi piatti ti viene sempre l’acquolina in bocca e visto che si avvicina l’ora dell’aperi-cena vi presento la ricetta dei rochér di caprino con grissini croccanti su un letto di  crema di zucca:

 

Ingredienti

  • 200 g. di zucca tonda
  • 160 g. di formaggio caprino cremoso
  • 15 g. di pistacchi
  • la scorza grattugiata di 1/2 limone biologico
  • 30 g. di grissini torinesi
  • olio extra vergine di oliva q.b
  • sale e pepe quanto basta

Preparazione
Cuocete nel forno la zucca condita con un filo d’olio d’oliva e coperta con la carta stagnola per circa 20-25 minuti fino a quando non sarà morbida.
Togliete la pelle ai pistacchi e tritateli finemente con il coltello.

Rocher di caprino-taccoepuntablog
Lavorate in una ciotola il formaggio con un cucchiaio di olio extra vergine di oliva.
Aggiungete la scorza del limone grattugiata e i pistacchi tritati.
Mescolate per bene fino a ottenere una crema morbida, regolate di sale e pepe.

Rocher di caprino-taccoepuntablog
Tritate con le mani i grissini e metteteli in un piatto piano.
Formate delle palline con il composto di formaggio, eventualmente aiutandovi con un sac à poche.
Rotolate la pallina di caprino nelle briciole di grissino.

Mettete a rassodare in frigorifero i rocher fino al momento di comporre il piatto.
Una volta cotta, lasciate raffreddare leggermente la zucca.
Privatela della buccia e dei semi.
Con il mixer a immersione frullate la zucca aggiungendo un filo d’olio d’oliva e un pizzico di sale, fino a ottenere una crema morbida (ma non troppo fluida).

Rocher di caprino-taccoepuntablog
Componete il piatto mettendo un velo di crema di zucca sul fondo della ciotolina e due rocher di caprino per ogni persona.

rochér di caprino con grissini croccanti su un letto di  crema di zucca -TACCO-E-PUNTA-BLOG

rochér di caprino con grissini croccanti su un letto di  crema di zucca:

 

kiss, kiss with love Francy!
signature
share

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!