Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Taranto cornice dei film

 Taranto, ha rappresentato da sempre un’ambientazione davvero singolare per tantissimi film girati al Sud. Grandi registi nazionali e internazionali del calibro di Roberto Rossellini, Alessandro Robelant, Romano Scavolini, Edgar J Ulmer, Josef Lasey, Turi Vasile, Mariano Laurenti e Lina Wertmuller hanno trovato ispirazione per i loro film nella storia e nel paesaggio di questo posto.  

Sicuramente non tutti voi conoscete gli registi citati prima o gli attori, probabilmente molti di essi non ci sono più però i loro capi lavoro saranno ricordati sempre. Tra questi :

LA NAVE BIANCA

Film ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale è stato girato sul una nave della Marina Militare Italiana e rappresenta un pezzo fondamentale della storia del cinema. E’ il primo film girato in Puglia, nell’intera area portuale di Taranto che poco dopo divento una delle zone maggiormente colpite dei bombardamenti aerei inglesi. Il film fu diretto di Francesco de Rubertis e un giovanissimo Roberto Rossellini, con il montaggio di Eraldo di Roma uno dei  migliori montatori del cinema italiano.

I PIRATI DI CAPRI

Film storico in costume è il primo film girato dal regista Edgar G. Ulmer in Italia. Taranto fu scelto come location di molte delle scene anche se la storia è ambientata a Napoli. Il film ebbe un grande successo in tutto il mondo grazie al cast internazionale( Binnie Barnes, Mariella Lotti, Massimo Serato, Alan Curtis, Louis Hayward, Eleonora Rossi Drago indossatrice esclusa dal concorso Miss Italia) e alla colonna sonora scritta dal grande compositore Nino Rota.

E’ un film molto raro e si dice che l’unica copia lo possiede un’attrice italiana e che anche sia molto oneroso restaurarla per poter essere messa in circolazione.

IMBARCO A MEZZANOTTE

Girato nel 1951 dal regista londinese Joseph Losey tra Taranto e Livorno è un film drammatico con influenze legate al neorealismo italiano grazie alla fotografia curata da Henry Alekan.

IL  PREZZO DELLA GLORIA

Fu un film girato a Taranto e diretto da Antonio Musu al suo esordio come regista, con la fotografia di Renato del Frate.

PROMESSE DI MARINAIO

E’ una commedia musicale che fu diretta e scritta da Turi Vasile nel 1958. Fu girata interamente a Taranto e ambientata sul porto, sul lungo mare, nei giardini della Piazza della Vittoria e nel centro della città .

Turi Vasile insieme ad Antonio Margheriti lo stesso anno hanno girato in Puglia anche il film  “Gambe d’oro” .

L’INFERMIERA DI NOTTE

Il lungomare, il porto e il Park Hotel di Taranto sono alcune delle splendide location esterne di questo film comico all’italiana girato interamente in Puglia .Il regista Mariano Laurenti sceglie tra gli attori protagonisti Lino  Banfi e Gloria Guida.

WHITE POP JESUS

Sull’onda del grande capolavoro di Jewinson” Jesus Christ Superstar” Luigi Petrine diresse a Taranto il film musicale “White pop Jesus” una commedia musicale su tematiche contemporanee, avendo come protagonista un DJ in voga al momento, Awana Gana .Tra le esterne scelte per ” i miracoli” ricordiamo Villa Peripato, la spiaggia Gabiano, Via D’Aquino, Via di Palma, Via Dante e la Concattedrale.

LO SPERIAMO CHE ME LA CAVO

Film diretto da Lina Wertmuller che scelse la città di Taranto come la location principale della pellicola. La scelta ricade su Taranto in primis per le analogie paesaggistiche con la città immaginativa Corzano, in cui  è ambientata la storia.  In secondo luogo perché ebbe una brutta esperienza a Napoli dove la troupe girava.

Il film restituisce ,in chiave amara ,l’immagine della realtà umana di un angolo di Sud come tanti dimenticato e abbandonato a se stesso. Una realtà che pullula non solo di bruttezza ma anche di tenerezza, profondità e poesia interpretate di un eccellente Paolo Villaggio in versione drammatica.

LE ACROBATE

Il Film diretto da Silvio Soldini è ispirato al nome di tre statuette magnogreche in terracotta esposte al museo di Taranto, che sono riportate su una cartolina ricevuta da una delle protagoniste. Fra le attrici troviamo Valeria Golino che interpreta  Maria che vive a Taranto nel grattacielo alle spalle  del Pala Mazzola in via Venezia. il film raffigura l’antitesi tra Nord e Sud con dei personaggi quasi manichei ,un incontro tutto al femminile -due equilibriste ,due acrobate.

FIGLI DI ANNIBALE

Commedia diretta dal regista Davide Ferrario è stata girata in vari posti della Puglia tra cui anche Taranto. Tra i protagonisti della pellicola non che scrittori troviamo, Sergio Rubini, Diego Abatantuono, Valentina Cervi, Flavio Insigna.

TWO FAMILIES

Film diretto dal regista di “Nightmare ” Romano Scavolini presenta delle scene che si svolgono durante la Settimana Santa. Nel film figurano Franco Nero che interpreta il ruolo di questore di Taranto.

 

Film girato nel 2009 con la regia di Alessandro di Robilant, con Giulio Berenek, è stato definito la” Gomora tarantina “. Durante le riprese i registi  hanno girato anche il documentario “Case Bianche” in cui viene descritto il rapporto molto stretto che è nato tra la troupe e gli abitanti di Paolo VI.

BELLI DI PAPA’

Film con Diego Abatantuono, Uccio De Santis, Francesco Facchinetti, ha scene girate nella città vecchia di Taranto. La pellicola non ha è stata ricevuta molto bene dai tarantini per il fatto che sono state notate delle disattenzioni   con riferimento ai posti, al dialetto parlato-in linea generale Taranto è stato visto come una città  punitiva  dove mandare   i figli viziati, per farsi le ossa.

THRILLER

Cortometraggio premiato con Davide di Donatello nel 2015 ha sulla sfondo una Taranto provata dall”inquinamento e  dall’incertezza per il futuro. Il protagonista Danilo Esposito, va per le vie della città a passi di ballo con la musica di Michael  Jackson, amareggiato per il fatto che non può essere accompagnato ad un provino, dal padre che a causa di una mobilitazione di Fabbrica  assenta. Proprio al desiderio del ragazzo la questione degli operai di Taranto risalterà agli occhi di tutti.

CHI M’HA VISTO ?

Nel suo ultimo film  “Chi m’ha visto”con regia di Alessandro Pondi,  Giuseppe Fiorello esce, in questi giorni nelle sale italiane, interpretando un chitarrista che brama il successo. Una commedia interamente ambientata e girata in Puglia fa della “pugliesità” uno dei suoi tratti caratteristici e dei suoi punti di forza. Parliamo di Beppe Fiorello che domenica 8 ottobre 2017, alle 20, sarà a Taranto, al cinema Ariston, in via Abruzzo. L’attore presenzierà alla proiezione del film “Chi m’ha visto?” di cui è protagonista insieme a Pierfrancesco Favino.

Fonte citazioni : “la ringhiera” e “l’associazione di promozione culturale CINERAPSODI”

kiss, kiss with love Francy!
signature
share

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!